Digressione

Quando si convive con un animale adottato, si è destinati a convivere con due emozioni contrastanti: da una parte c’è la gioia di aver accolto un vagabondo o un ospite di un rifugio, in alcuni casi addirittura uno scampato dai luoghi di sfruttamento e morte; dall’altra c’è la commiserazione nella consapevolezza che l’animale con cui si vive è stato per sempre mutilato nella sua essenza, destinato ad una esistenza in cattività in un mondo che non è il suo, privato per sempre della possibilità di conoscere le esperienze di una vita vera, quelle esperienze che solo una vita libera è in grado di offrire. Così, per quanto ci si possa ingegnare, per quanto si possa fare, ti rendi conto che tutto ciò che puoi offrire all’animale che vive al tuo fianco sono solo attimi di una parvenza di vita libera, ma in molti casi non è possibile nemmeno questo. Così non rimane nient’altro che vivere nella gioia dell’adozione e dimenticare il resto. Sognando e aspettando quel giorno in cui tutti gli animali potranno finalmente vivere liberi.

Annunci

Mettiti comodo/a e lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...